Biografia

Professor Nicola Tanda (n.il 22-December-1928, Sorso, Sardegna, Italia) è attualmente Professore ordinario di Filologia e letteratura sarda presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell' Università di Sassari in Sardegna, Italia.

È esperto di Teoria della letteratura applicata a periodi di transizione come l'Umanesimo e l'Illuminismo. Nel volume i Contemporanei ha offerto un quadro criticamente aggiornato della letteratura italiana del Novecento. Ha proposto un'osservazione del fenomeno letterario italiano dal punto di vista dello spazio geografico e delle differenziazioni linguistiche.

È attualmente Direttore editoriale presso la casa editrice EDES di Sassari della "Biblioteca di Babele", "Collana di letteratura sarda plurilingue". Ha pubblicato edizioni critiche della produzione letteraria contemporanea in sardo ed ha curato nella medesima collana opere fondamentali per il sistema letterario sardo e italiano.

È membro dell' Osservatorio della lingua e della cultura sarda -istituito di recente in applicazione della legge della Regione Sardegna del 1997 e della legge dello Stato italiano del 1999- che tutela, difende, promuove la cultura, la lingua e la letteratura della Sardegna.

Ha costituito nel 1980 il Centro di Studi Filologici Sardi, di cui è attualmente il presidente; ed è il direttore della collana che pubblica, nella CUEC, le edizioni critiche del Corpus degli scittori sardi. Il Centro promuove inoltre gli studi sulla cultura sarda e sulle lingue impiegate nell'uso scritto in Sardegna in epoca medioevale e moderna.

Dal 1997 fa parte del Consiglio direttivo nazionale dell'Associazione Internazionale per gli Studi di Lingua e Letteratura Italiana: A.I.S.L.L.I.

Dalla metà degli anni '60, è membro della giuria del prestigioso premio letterario in Lingua sarda: Premio Ozieri, e dal 1982 ne è il Presidente; presiede inoltre molte giurie dei Premi letterari di poesia sarda.

© Text copyright Francesca Chessa, University of Sassari, 2003.


Pubblicazioni

Volumi

Edizioni critiche & volumi a cura di N. Tanda

Relazioni – Articoli - Saggi


Attività editoriale

L'attività accademica del Prof. Nicola Tanda è sempre stata ed è tutt'oggi supportata da un'intensa attività editoriale.

Dalla fine degli anni '80 è Direttore ed editore di una Collana di: "Scrittori sardi contemporanei" presso la Casa Editrice Mediterranea di Sassari. Attualmente è Direttore della "Biblioteca di Babele" "Collana di letteratura sarda plurilingue" che intende rendere visibile, al pubblico italiano in generale ed alla società sarda in particolare, lo stato e la consistenza della letteratura contemporanea in italiano e in lingua sarda.

'I Quaderni del Sardinian PEN Club'

Rabindranath Tagore, Gitanjali, Versione in sardo-campidanese e italiano di Salvator Angelo Spano, (testo inglese a fronte) Quaderni del Sardinian Pen Club, Edes, Sassari, 2001

'I Quaderni della memoria'

Porcu Gaias, Sa meliagra, I Quaderni della memoria, Edes, Sassari, 2001

Edizioni 2D Editrice Mediterranea, Delfino, Sassari

Collana degli Scrittori Sardi Contemporanei, creata e diretta dal Prof. Nicola Tanda:
  1. Benvenuto Lobina, Po cantu Biddanoa, 2D Mediterranea, Sassari, 1987;
  2. Predu Mura, Sas poesias d'una bida, 2D Mediterranea, Sassari, 1992;
  3. Francesco Zedda, Maracanda, 2D Mediterranea, Sassari, 1996.

Il Catalogo della "Biblioteca di Babele":

  1. Franco Cocco, Le radici del pianto, Edes, Sassari, 1995;
  2. Grazia Maria Poddighe, La miniera, Edes, Sassari, 1995;
  3. Giuseppe Dessì Eleonora d’Arborea, Edes, Sassari, 1995;
  4. Salvator Ruju, Novelle, Edes, Sassari, 1996;
  5. Salvatore Farina, La mia giornata. Dall’alba al meriggio, Edes, Sassari, 1997;
  6. Salvatore Farina, La mia giornata. Care ombre, Edes, Sassari, 1997;
  7. Salvatore Farina, La mia giornata. Dal meriggio al tramonto, Edes, Sassari, 1997;
  8. Francesco Brundu, Adalgisa e altri racconti, Edes, Sassari, 1997;
  9. Antonio Mura Ena, Memorie del tempo di Lula, Edes, Sassari, 1997;
  10. Giacinto Satta, L’enigma e altri racconti, Edes, Sassari, 1997;
  11. Antonio Mura Ena, Recuida, Edes, Sassari, 1998;
  12. Paolo Cherchi, Herostraticon, Edes, Sassari, 2000;
  13. Ignazio Delogu, A boghe sola, Edes, Sassari, 2000;
  14. Grazia Maria Poddighe, Il paese dell’uva, Edes, Sassari, 2000;
  15. Francesco Mura, Il filo rosso, Edes, Sassari, 2001;
  16. Grazia Deledda, Cannas in podere a bentu, traduzione di Giorgio Addis, Edes, Sassari, 2001;
  17. Salvatore Farina, La figura e il ruolo a 150 anni dalla nascita, Atti del Convegno Sassari/Sorso dicembre 1996 a cura di Dino Manca, Voll. I/II, Edes, Sassari, 2001;
  18. Claudio Varese, Preziosa di Sanluri, ovvero i montanari sardi, Edes, Sassari, 2002;
  19. Aldo Salis, Un cugnoru di parauri, Edes, Sassari, 2003;
  20. Salvatorangelo Spano, Genti mia, Edes, Sassari, 2003;

Centro di Studi Filologici Sardi/CUEC:

Direttore della collana del Centro di studi filologici sardi/CUEC, Cagliari. La collana Scrittori sardi (cui si affianca la collana Testi e documenti) si propone di raccogliere in una summa il più possibile unitaria e organica le opere composte dagli intellettuali sardi, scrittori in senso lato, che hanno operato dall'antichità fino ai giorni nostri: un'esigenza culturale e politica che intende proporre, in edizioni accurate, i testi di una tradizione la cui conoscenza è indispensabile fondamento di una concezione dell'identità aperta e moderna.
[Review1] [Review2]
  1. Giuseppe Cossu, La coltivazione de' gelsi e propagazione de' filugelli in Sardegna, a cura di Giuseppe Marci, Cagliari, CUEC, 2003;
  2. Il Condaghe di Santa Maria di Bonarcado, a cura di Maurizio Virdis, Cagliari, CUEC, 2003;
  3. Antonio Cano, Sa Vitta et sa Morte, et Passione de sanctu Gavinu, Prothu et Januariu, a cura di Dino Manca, Cagliari, CUEC, 2003;
  4. Domenico Simon, Le piante, a cura di Giuseppe Marci, Cagliari, CUEC, 2003;
  5. Il libro sardo della confraternita dei disciplinati di Santa Croce di Nuoro (XVI secolo), a cura di Giovanni Lupinu, Cagliari, CUEC, 2003;
  6. Francesco Ignazio Mannu, Su patriotu sardu a sos feudatarios, a cura di Luciano Carta, Cagliari, CUEC, 2003;